PEDRALI - The Italian Essence

Un Palazzo delle Meraviglie tutto da scoprire

15/04/2019

#PedraliPalaceofWonders al Salone del Mobile.Milano 2019

La 58esima edizione del Salone del Mobile.Milano si è conclusa registrando un altissimo numero di presenze, oltre 386mila visitatori in sei giorni provenienti da tutto il mondo.

In occasione della nostra 31esima partecipazione, abbiamo presentato 10 nuove collezioni, prodotti che si distinguono per le forme originali realizzati in materiale plastico, metallo, legno e imbottito.

Il Palazzo delle Meraviglie di Pedrali, progettato dallo studio Calvi Brambilla, è uno spazio raffinato ed elegante di stampo fortemente architettonico, caratterizzato da un’atmosfera accogliente.

Héra, la poltroncina disegnata da Patrick Jouin concretizza il concetto di leggerezza unendolo a quello di comfort e avvolgenza. Vero protagonista di questa seduta è il legno, materia prima naturale per eccellenza, che il noto designer francese sceglie di salvaguardare, donandogli una forma fluida estremamente delicata e pura.

La nuova collezione di sedute Folk, di CMP Design, diventa la chiave di lettura del set che rappresenta una biblioteca. Il carattere amichevole di questa seduta, il tepore del frassino, le sue dimensioni compatte, le linee morbide e umane sembrano trasmettere l’idea di sedia in un linguaggio universale.

Jamaica, disegnata da CMP Design si ispira all’omonimo e celebre Bar di via Brera a Milano, ritrovo di intellettuali e artisti del secolo scorso. La collezione Jamaica diventa espressione di convivialità creativa. E’ modernista e guardando con ironia alla tradizione reinterpreta le forme storiche del passato. La combinazione di materiali diversi come il legno, il metallo e l’imbottito raccontano quel “savoir faire” tutto italiano che rappresenta uno dei punti di forza di Pedrali.

La soluzione ideale per arredare uno spazio living, anche in un contesto domestico, è rappresentata dalla collezione Buddy di Busetti Garuti Redaelli, dal design amichevole e rassicurante, che quest’anno si arricchisce di un confortevole divano a due o a tre posti. Grazie alla combinazione di quattro diverse densità di schiumato poliuretanico e al supporto di cinghie elastiche, il divano Buddy è morbido e confortevole.

Le due sale dedicate al mondo ufficio sono delineate in modo delicato, come da una singola pennellata capace di mettere in luce le loro identità. La sala meeting, si contraddistingue per il suo carattere autorevole, rigoroso ed elegante, capace di trasmettere solidità, proprio come gli arredi che la connotano. Il nuovo tavolo Elinor, di Claudio Bellini, riprende le linee morbide e sinuose della poltrona direzionale omonima, proponendo una nuova percezione dello spazio. La base rivestita in pelle, costituita da due elementi sagomati, consente una modularità capace di definire svariate configurazioni e dar vita a risultati estetici differenti.

La flessibilità dei moderni co-working spaces viene invece rappresentata in un’ambientazione che pone in primo piano Temps, la poltrona operativa di Jorge Pensi e Arki-Table adjustable con ripiano regolabile in altezza. Il moderno sistema contenitore su ruote Boxie, di Claudio Dondoli Marco Pocci, è leggero e funzionale.

L’atmosfera quasi fiabesca di questa terrazza mediterranea moderna è suggerita dalla luce a gradienti del tramonto all’orizzonte, che crea una profondità di forte impatto emotivo. Un set ideale per presentare Tribeca di CMP Design, che trae ispirazione dalle classiche sedute da terrazza degli anni Sessanta realizzate in metallo e intreccio. La collezione si arricchisce ora di due nuove sedute lounge: una poltrona e un divanetto a due posti, che ne conservano il tratto fresco e dinamico.

Una nuova versione in alluminio di Soul con sedile in doghe di teak sagomate, rappresenta un ampliamento della collezione di successo di Eugeni Quitllet e viene presentata in una delle due nicchie che si aprono subito dopo aver percorso il monumentale portale di ingresso. Soul Outdoor rappresenta un’evoluzione della versione originale in legno curvato presentata lo scorso anno dal designer catalano, della quale riprende l’ispirazione e la sinuosità delle linee, ma è realizzata in tubo di alluminio curvato. La seconda nicchia, celebrando la 30°edizione di Euroluce, ospita invece le nuove lampade Tamara di Basaglia Rota Nodari.

 

Prossimi appuntamenti:

HD Expo a Las Vegas dal 15 al 17 maggio
Neocon a Chicago dal 10 al 12 giugno