PEDRALI - The Italian Essence

Il Palazzo delle Meraviglie Pedrali a Maison & Objet 2020

17/01/2020

Il Palazzo delle Meraviglie Pedrali a Maison & Objet 2020

Per il decimo anno, le collezioni dell’azienda italiana vanno in scena a Parigi

Pedrali torna a Parigi per la 25esima edizione di Maison & Objet, l’appuntamento internazionale per i professionisti dell’home decor e dell’interior design, in scena dal 17 al 21 gennaio.

Lo stand #PedraliPalaceofWonders, curato dallo studio milanese Calvi Brambilla, accoglie i visitatori nel padiglione 6 (Stand J2-K1) di Today Signature, la sezione dedicata all’interior design che combina originalità e innovazione.

Lo spazio espositivo, su un’area di oltre 160 mq, è un volume unico di stampo fortemente architettonico, caratterizzato da tagli longitudinali con angoli di 45 gradi, che creano una continuità visiva tra esterno ed interno, permettendo al visitatore che percorre i corridoi di fare capolino e avventurarsi alla scoperta di questo “Palazzo delle Meraviglie”.

All’ingresso gli ospiti vengono accolti in un'area lounge arredata con le sedute imbottite della collezione Buddy di Busetti Garuti Redaelli nelle tonalità pastello, abbinate ai tavolini della medesima collezione, il tutto a contrasto con il pavimento color terracotta.

Presentata in anteprima assoluta a Maison & Objet è Soul Soft, la nuova versione speciale della poltrona con struttura in massello di frassino e sedile in policarbonato disegnata da Eugeni Quitllet nel 2018. Soul Soft si caratterizza per il sedile imbottito e rivestito in vera pelle. La nuova seduta riprende i profili della collezione, già ampliata con la versione outdoor nel 2019.

La prima stanza dà vita ad un ristorante che, nello stile, richiama i più rappresentativi del panorama internazionale. Protagonista della composizione è Héra, la poltrona disegnata da Patrick Jouin che concretizza il concetto di leggerezza unendolo a quello di comfort e avvolgenza. A cento anni dall’avvio dei fatidici “Roaring Twenties”, sono protagoniste sulla scena con Héra le lampade a sospensione Tamara di Basaglia Rota Nodari, che rendono omaggio alla pittrice modernista Tamara de Lempicka e si ispirano alla forma dei fari delle auto di quegli anni. Completano il set i tavoli Inox, che quest’anno festeggiano uno speciale anniversario: 20 anni dalla loro presentazione, che risale al 2000.

Nella seconda stanza viene inscenato un ristorante urbano. L’architettura sviluppatasi su due livelli è semplice e, attraverso la scelta di elementi quali il pavimento e la boiserie, richiama il contesto che ha ispirato la sua protagonista: la collezione Jamaica di CMP Design.

La collezione di sedute Jazz, tra cui la nuova sedia, diventa la chiave di lettura dell’ultimo set: una pasticceria moderna e accogliente, dalle pareti verdi il cui gusto bon-ton è suggerito dall’accostamento con il colore rosa. A completare l’arredo i tavoli Stylus e le lampade wireless Giravolta di Basaglia Rota Nodari.

All’interno dello stand, piante rigogliose alle pareti caratterizzano una zona outdoor in cui sono protagoniste Remind, l’innovativa poltroncina in polipropilene disegnata da Eugeni Quitllet, e Tribeca di CMP Design. Tribeca è tra i prodotti selezionati quest’anno per l’ADI Design Index 2019 e concorre per il Compasso d’Oro 2020. I tavoli Elliot, di Patrick Jouin, completano la composizione. A lato della zona outdoor, ci si può accomodare sulle Folk di CMP Design.

Gli arredi Pedrali sono inoltre stati scelti per due importanti spazi all’interno della centrale Area Press, situata nel padiglione 6. Nella zona lounge è presente la collezione di confortevoli sedute e di tavoli Buddy di Busetti Garuti Redaelli, abbinata alle lampade Giravolta di Basaglia Rota Nodari. La zona ristorante è invece arredata con le poltrone Remind, disegnate da Eugeni Quitllet, e con i tavoli Ikon di Pio e Tito Toso.